Imposta di soggiorno

Regolamento, esenzioni e tariffe

IMPOSTA DI SOGGIORNO

Il Regolamento per la disciplina dell’imposta di soggiorno è stato approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 19 del 22/03/2019.

Il Consiglio Comunale con successiva delibera n. 03 del 07/03/2024 ha modificato il regolamento approvato e le variazioni apportate decorrono dal 01/04/2024.

L’imposta di soggiorno si applica nel territorio comunale per tutto l’anno solare (dal 01/01 al 31/12) ed è rivolta ad ogni soggetto che alloggia nelle strutture ricettive per ogni giorno di pernottamento, ad esclusione delle seguenti esenzioni che devono essere auto certificate mediante l’apposito modello (Mod. 2 – Autocertificazione).


Esenzioni

  1. i minori entro il 12° anno di età non compiuto;
  2. coloro che prestano attività lavorativa presso qualsiasi struttura ricettiva ricadente sul territorio comunale di Sant’Agata Militello;
  3. il personale appartenente alle Forze armate e di Polizia Statali e Locali, nonché al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, i volontari di Protezione Civile che soggiornano per esigenze di servizio;
  4. i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di carattere sociale nonché di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario;
  5. i minori di 18 anni componenti di gruppi sportivi partecipanti a tornei sportivi organizzati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale;
  6. i gruppi scolastici delle scuole medie inferiori e superiori in visita didattica;
  7. gli autisti di pullman e/o accompagnatori turistici;
  8. il soggetto che presta attività di volontariato per emergenze dettate da calamità naturale;
  9. le persone con disabilità o invalidità (100%), purché fornite da idonea documentazione medica, con relativo accompagnatore;
  10. i cittadini residenti nel comune di Sant’Agata di Militello;
  11. per i soggetti dei gruppi scolastici l’esenzione potrà essere chiesta previa attestazione del dirigente scolastico prima della data dell’evento;
  12. i malati che devono effettuare terapie presso l’ospedale di S. Agata o altra struttura sanitaria convenzionata sita nel territorio comunale ed un eventuale accompagnatore, purché fornite da idonea documentazione e/o autocertificazione;
  13. i soggetti che assistono degenti ricoverati  presso l’ospedale di S. Agata o altra struttura sanitaria del territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente, purchè fornite da idonea documentazione e/o autocertificazione;
  14. i soggetti che pernottano per oltre sette notti consecutive, precisando che l’esenzione opera dall’ottavo giorno di pernottamento.

Tariffe

La tariffa per i pernottamenti effettuati nelle seguenti strutture è pari a:

  1. Euro 1,00 al giorno per persona negli alberghi ad 1 e 2 stelle;
  2. Euro 2,00 al giorno per persona negli alberghi a 3 e 4 stelle;
  3. Euro 2,50 al giorno per persona negli alberghi a 5 stelle e 5 stelle lusso;
  4. Euro 1,00 al giorno per persona nelle strutture ricettive all’aria aperta, campeggi, aree attrezzate e simili;
  5. Euro 1,50 al giorno per persona negli agriturismi o in strutture per il turismo rurale;
  6. Euro 1,50 al giorno per persona nei B&B;
  7. Euro 2,00 al giorno per persona nelle case e appartamenti vacanze, nelle case per ferie;
  8. Euro 2,00 al giorno per persona nelle strutture non ricettive relative agli immobili:
    – destinati alla locazione breve, di cui all’articolo 4 del decreto legge 24 aprile 2017, n. 50; – in locazione esclusivamente per finalità/destinazione turistiche (locazioni turistiche) e per i casi diversi da quelli di cui ai punti precedenti.

Il gestore provvede alla riscossione dell’imposta e rilascia apposita quietanza (Mod.1 – Quietanza) ai clienti delle somme incassate. E’ consentito il rilascio di quietanza cumulativa per i gruppi organizzati e per singoli nuclei familiari.
L’imposta di soggiorno verrà poi versata al Comune dal gestore della struttura ricettiva, che è, altresì, obbligato alla rendicontazione periodica degli incassi (Mod. 3A – Dichiarazione trimestrale e Mod. 3B – Rendicontazione presenze).


Le scadenze di versamento dell’imposta sono così disciplinate:

  • Periodo  1 gennaio – 31 marzo entro il 15 aprile;
  • Periodo 1 aprile – 30 giugno entro il 15 luglio;
  • Periodo 1 luglio – 30 settembre entro il 15 ottobre;
  • Periodo 1 ottobre – 31 dicembre entro il 15 gennaio.

Il versamento al Comune di Sant’Agata Militello delle somme incassate dovrà essere eseguito con cadenza trimestrale con le seguenti modalità:

  1. su apposito conto corrente postale intestato al Comune di Sant’Agata di Militello;
  2. tramite le procedure informatiche messe a disposizione sul portale del Comune di Sant’Agata di Militello;
  3. mediante pagamento tramite il sistema bancario, con eventuale utilizzo di mezzi alternativi al denaro;
  4. mediante versamento unitario di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

IBAN del Comune di Sant’Agata di Militello sul quale effettuare il versamento per il pagamento dell’Imposta: 

  • IT 90 Y 01030 82490 000001582011.

Oltre a mezzo IBAN il pagamento, potrà essere direttamente curato dall’Economo Comunale ovvero effettuato sul Conto Corrente Postale n. 14035984, intestato a “Comune di Sant’Agata di Militello – Servizio di Tesoreria Comunale”.


Pagina aggiornata il 20/05/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri